Drawer Position

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim.

Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo.

Come promesso eccovi l'ordinanza del TAR Piemontese.

Pare evidente come la Regione sia ora costretta a rivedere il suo calendario venatorio 2016/17, compilato con eccessiva fretta, e dimenticando per strada svariate specie cacciabili (se abbiamo contato bene sono addirittura...undici!). 

Vedremo se quest'ennesima lezione basterà, o ci toccherà nuovamente mostrare i muscoli.

Ora tutti questi documenti verranno sviscerati dai tanti...giuristi di facebook, gli avvocati del web, molti presunti esperti che cercheranno di trovarvi all'interno note utili a criticare comunque il gran lavoro fatto dalle Associazioni Venatorie, esattamente come già avvenuto nelle passate occasioni.

Noi di Federcaccia Piemonte però siamo molto soddisfatti e tiriamo avanti mirando ai prossimi obiettivo: far dichiarare incostituzionale il divieto di cacciare lepre variabile, pernice bianca ed allodola, e specialmente di portare a casa una nuova legge regionale sulla caccia che non sia penalizzante per i cacciatori piemontesi ma, viceversa, moderna ed efficace.

E veniamo ai ringraziamenti:

prima di tutto alle altre quattro Associazioni Venatorie riconosciute, e cioè ANLC, Enalcaccia, EPS, Anuu Migratoristi perché senza loro sarebbe stata molto più dura.

E poi a tutti quegli ATC e CA piemontesi che hanno condiviso il ricorso, per la verità un po'...pochini, ma certo condizionati dal fatto d'essere "scaduti" i loro comitati di gestione al 30 aprile, sostituito dal commissario cui certe iniziative non sono consentite.

Un ringraziamento particolare al Dr. Michele Sorrenti, responsabile tecnico scientifico dell'Ufficio Avifauna Migratoria di FIDC, l'aiuto del quale si è dimostrato fondamentale per argomentare compiutamente le nostre richieste.

L'ultimo grazie, sentito come sempre, al Prof. Avv. Paolo Scaparone, massimo esperto di Diritto Amministrativo, e Principe del Foro Torinese. Con questo sono quattro ricorsi in meno di due anni, tutti portati a casa con risultati egregi.

 

Ultime Notizie

Sito ufficiale di Federcaccia Piemonte