News

Ammissioni dei cacciatori residenti in altre regioni o all'estero

4 Agosto 2019

Con DGR n. 11-202 del 9 agosto 2019si fornisconoi seguenti indirizzi per l’applicazio ne delle percentuali previste per i cacciatori resi denti in altre regioni o all’estero, ivi compresi i cacci atori temporanei:

  • i cacciatori residenti in altre regioni o all’estero, ivi compresi i cacciatori temporanei, ammessi agli A.T.C. o C.A. nella precedente stagione venato ria ai sensi dell’art. 1 ("Conferma dell’ammissione”), possono essere confermati nella corrente stagione anche se la loro percentuale rispetto al totale dei cacciatori ammissibili supera i limiti fissati dall'articolo 12 comma 2;
  • in tal caso (superamento della citata percentuale), l'ATC e/o il CA non possono procedere ad ulteriori ammissioni fino a quando non vengano nuovamente rispettati i l limiti di cui sopra;
  • le domande di ammissione presentate ai sensi dell’art. 2 (“Domanda di ammissione”) dai cacciatori residenti in altre regioni o all’estero, ivi compresi i cacciatori temporanei, possono essere istruite e accolte da parte degli ATC e CA fino al raggiungimento del 5% dei cacciatori ammissibili per ogni ATC o CA o eventualmente  del 10% per i soli ATC che siano stati autorizzati  all’innalzamento della percentuale con la DGR n. 23 – 8588 del 22 marzo 2019;
  • di stabilire, alla luce di quanto sopra, che gli organismi di gestione degli ATC e CA possono, anche in deroga al termine fissato dall’articolo 1 della DGR n. 90-3600 del 19 marzo 2012 e ss.mm.ii, procedere alle conferme delle ammissioni dei cacciatori residenti in altre regioni o all’estero che, pur ammessi nelle precedenti stagioni venatorie, si erano visti rifiutare la conferma.

Roma, 15 luglio 2019
CIRCOLARE INFORMATIVA SERVIZI ASSOCIATI Oggetto: Servizi in favore dei tesserati anno 2019.
I soci FIDC potranno usufruire, oltre che delle coperture assicurative abbinate alla propria tessera, dei seguenti, ulteriori, servizi:
1) Servizio di consulenza legale telefonica per il tramite di Marsh, in collaborazione con Das Legal Services, che fornirà al tesserato l’assistenza necessaria per prevenire ed affrontare controversie nei seguenti ambiti: Vita Privata, Immobili, Auto e Patente, Lavoro Dipendente.
Nello specifico DAS LEGAL SERVICES mette a disposizione di ogni tesserato FEDERCACCIA, un servizio di Consultazione Legale telefonica, tramite Legali esperti, affinché i tesserati possano ricevere la necessaria assistenza nelle seguenti Aree:
Area Vita Privata
Consultazione Legale Telefonica ad esempio nel caso in cui il tesserato:
- subisca dei danni alla persona o a cose di sua proprietà, dovuti a fatto illecito di terzi;
- necessiti di assistenza in caso di ricorso per la separazione consensuale tra i coniugi e conseguente domanda di divorzio, su regime economico del matrimonio, adozione, affidamento, tutela minorile.
Area Immobili
Il Servizio opera nell'ambito della proprietà/conduzione come locatario della dimora principale e di quelle secondarie o stagionali del tesserato.
2
Area Auto e Patente
Consulenza Legale Telefonica ad esempio nel caso in cui il tesserato:
- debba presentare ricorso contro il provvedimento che lo ha privato della patente di guida, in
seguito ad incidente stradale da lui provocato;
- intenda contestare il lavoro di riparazione del proprio veicolo eseguito non a regola d’arte da parte
del meccanico o del carrozziere.
Area Lavoro Dipendente
Consulenza Legale Telefonica nel caso in cui il tesserato necessiti di assistenza in merito all'esame
e/o all’interpretazione del proprio contratto di lavoro, in relazione ai propri diritti e doveri e
all’erogazione di sanzioni disciplinari.
Il tesserato contatterà Marsh tramite numero di telefono dedicato e/o tramite una pagina web
dedicata. La struttura dedicata provvederà a ricontattare il tesserato per fornirgli la consulenza di cui
necessita attraverso professionisti legali specializzati.
2) Possibilità di scaricare gratuitamente sul proprio smartphone l’app “X Caccia”, che fornirà
al cacciatore, ad esempio, indicazioni sulle principali aree soggette a norme di protezione
ambientale, le principali informazioni contenute nei calendari venatori italiani e darà la possibilità
di inviare richieste di soccorso attraverso il servizio di SOS.
Il tesserato potrà scaricare il programma da Play Store di Google/Apple Store, digitando “xcaccia”.
Una volta installata l’app XCACCIA sul telefono, sarà possibile seguire la procedura guidata
durante la quale inserire i propri dati, effettuare alcune verifiche sul sistema in uso, scegliere il
proprio ATC di residenza più altri tre ATC a scelta e iniziare ad utilizzare i sistemi forniti
dall’applicazione.
Ulteriori informazioni e dettagli sulla consulenza legale telefonica e sull’app “X Caccia”
saranno disponibili sul sito www.marshaffinity.it/fidc, al numero 02.48538894 (digitare in
sequenza i tasti 2 – 1 ) e all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cordiali saluti
Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria 298/a 00199 Roma tel. 06/8440941 fax 06/844094217 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F. 97015310580

COMUNICATO STAMPA  Torino, 09-07-2019

Il calendario venatorio 2019/2020 proposto dal nuovo Assessore Marco Protopapa e approvato della nuova Giunta Cirio dà alcuni segnali positivi verso un nuovo approccio al mondo venatorio, pur restando ancora molto distante dai diritti dei cacciatori Piemontesi rispetto a molte altre regioni Italiane, restando molto discutibile su tempi e specie cacciabili.

La lettura dei pareri ISPRA, già di per sé ingiustificatamente restrittivi, da parte della Regione Piemonte avviene sempre in modo ulteriormente penalizzante per il cacciatore e soprattutto senza motivazioni a base scientifica.

Nessuna obiezione ci sarebbe stata da ISPRA se la Regione avesse aperto la caccia vagante anche alla migratoria al 21 settembre, poiché il parere ISPRA è basato sul disturbo che si arrecherebbe alla fauna, non su periodi riproduttivi o altre motivazioni scientifiche, e la Regione, autorizzando la caccia vagante al fagiano, alla lepre, al coniglio e alla minilepre al 21 settembre, evidentemente considera superabile il problema del disturbo, quindi non si comprende perché le altre specie dovrebbero essere cacciate due settimane dopo, comportando così una pressione eccessiva sulle quattro specie stanziali.

La beccaccia potrebbe essere cacciata fino al 19 gennaio utilizzando la decade di sovrapposizione prevista da ISPRA quale facoltà delle regioni, e il beccaccino comincia la migrazione pre-nuziale in febbraio quindi potrebbe essere cacciato fino al 31 gennaio in piena armonia con la direttiva UE. Allo stesso modo l’apertura al 12 ottobre per questa specie ci risulta del tutto incomprensibile.

I Turdidi si potrebbero cacciare fino al 20 gennaio in pieno accordo col parere ISPRA.

Bene ha fatto la Regione Piemonte a riportare i carnieri di quaglia e tortora a 5 capi al giorno, come da pareri ISPRA.

E potremmo continuare ancora come già avevamo proposto nelle osservazioni fatte alla prima proposta di calendario venatorio nella Consulta. Rimane sicuramente soddisfatta la prima preoccupazione di Federcaccia Piemonte di mettere il calendario in sicurezza senza aprire spazi potenziali a ricorsi o a polemiche, ma ci auguriamo che anche nel corso di questa stagione siano apportati correttivi, attraverso una nuova istruttoria, nella quale è necessario un nuovo parere ISPRA e una nuova convocazione della Consulta regionale.

 

 

Si comunica che in data odierna vi è stato un primo incontro con il nuovo Assessore alla Caccia  
Marco Protopapa 
e il Ns. Presidente Regionale 
Giorgio Rondano
Oggetto dell'incontro naturalmente le tematiche di Settore che sono state trattate con interesse e fare costruttivo tra le parti. 
Un primo e positivo passo verso un'ampia e necessaria collaborazione tra Fidc Piemonte e l'Assessorato è stato quindi portato a termine.
Ufficio Stampa Fidc Piemonte
25 giugno 2019

57070872 2249336891771630 851673391818604544 n e1560698608893giorgio new

 

54ª UNCZA Fidc Brescia
Sezioni Federcaccia Alta Val Camonica
COMPRENSORIO ALPINO DI CACCIA CA1 PONTE DI LEGNO
Vezza d’Oglio, Alta Val Camonica (BS)
Centro eventi
28-30 giugno 2019

64720434 337700306910996 734870476303630336 o64230927 337700350244325 4421781690087636992 o

Contatti

  • Via Mantova 21/d - 10153 Torino
  • +39 011 2482137
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Per inviare contenuti redazionali o immagini da pubblicare, scrivere a:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • P. IVA 97524640014

I Nostri Social

    

Alcune Foto